Whisteblowing

Alma S.p.A. favorisce una cultura aziendale aperta, improntata all’etica, alla trasparenza e alla responsabilità.

Per questo mettiamo a disposizione dei canali interni per segnalare all’HR informazioni riferibili al personale di Alma S.p.A. e/o a terzi relative a violazioni (anche solo sospette o tentate) delle normative vigenti o dell’organizzazione.

Grazie alla partecipazione attiva e responsabile dei dipendenti e di terze parti, segnalando eventuali comportamenti non conformi, si consente all’azienda di individuare eventuali irregolarità e adottare tempestivamente i dovuti correttivi, prevenendo eventuali danni di tipo economico o reputazionale.

Chi può segnalare?

Tutti posso inviare una segnalazione, anche in forma anonima: dipendenti, ex dipendenti, candidati a posizioni lavorative, partner, clienti, fornitori, consulenti, collaboratori, soci e, più in generale, chiunque sia legittimo portatore di un interesse nei confronti dell’attività aziendale.

La segnalazione deve essere adeguatamente circostanziata, cioè deve contenere dettagli sufficienti a consentire di accertare i fatti segnalati (es. elementi che consentono di identificare i soggetti convolti, il contesto, il luogo e il periodo temporale dei fatti segnalati e documentazione a supporto).

Come segnalare?

Si può trasmettere una segnalazione tramite:

A MANO: le comunicazioni possono essere inviate in forma cartacea all’attenzione della funzione HR, nella persona di Samanta Giorgi (il “Gestore”), mediante inserimento delle urne tenute sotto chiave, appositamente dedicate e predisposte nell’area marcatura presenze predisposte presso la sede di Alma Sp.A.

COMUNICAZIONI VERBALI: segnalazioni verbali possono essere effettuate telefonicamente al numero corrispondente all’interno della funzione HR + 39 055 8745242, con l’accortezza di verificare che l’interlocutore ricevente sia il Gestore.

INCONTRO DIRETTO: tramite le modalità sopra indicate può essere richiesto un incontro diretto con il Gestore.

Come sono gestite le segnalazioni

Il Gestore della segnalazione informerà il ricevente entro 7 giorni dalla relativa ricezione utilizzando i dati di recapito forniti; nel caso di segnalazioni anonime non sarà possibile conoscere lo stato di avanzamento della propria segnalazione. Il Gestore della segnalazione fornirà un riscontro al segnalante, entro tre mesi dalla data di avviso di ricevimento, dell’esito della segnalazione:

  • l’avvenuta archiviazione della segnalazione, motivandone le ragioni;
  • l’avvenuto accertamento della fondatezza della segnalazione e la sua trasmissione agli organi interni competenti;
  • l’attività svolta fino a questo momento e/o l’attività che intende svolgere.

Garanzia di riservatezza e tutele

Il Decreto Legislativo 10 marzo 2023 n. 24 (recepimento della Direttiva europea 2019/1937 in materia di Whistleblowing) ha introdotto una disciplina unitaria dei canali di segnalazione e delle tutele riconosciute ai segnalanti nel settore pubblico e privato.

Al segnalante, al facilitatore e alle persone coinvolte nella segnalazione è garantita l’assoluta riservatezza. Nel caso di segnalazioni anonime, non è possibile risalire all’identità del segnalante.

Non è consentita, né tollerata alcuna forma di ritorsione personale o professionale in ragione della segnalazione effettuata. Se si ritiene di aver subito una ritorsione a causa della segnalazione, è possibile comunicarlo all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) tramite la Piattaforma informatica.

Ogni trattamento dei dati personali è effettuato nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali.

Per saperne di più, consulta la Procedura Whistleblowing:

  • Istruzioni e Faq Segnalazione (file in allegato)
  • Procedura Operativa Gestione Segnalazioni  (file in allegato)
  • Informativa Privacy (file in allegato)

In questa pagina puoi scaricare e consultare l’Informativa Privacy Whistleblowing di Alma.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt